play_arrow

keyboard_arrow_right

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
chevron_left
volume_up
chevron_left
  • play_arrow

    AmicaFm The Way Of Your Life!

News

Barcellona Campione d’Europa

today29/05/2011 1

Background
share close

Il Barcellona conquista la Champions League 2011. La squadra di Guardiola batte nella finale di Wembley il Manchester United 3-1. Il primo tempo si era chiuso sull’1-1, con un gol di Pedro, pareggiato poi da Rooney. Nella ripresa le reti di Messi, per il 2-1 , e di Villa. Il confronto tra i catalani e i Red Devils in finale di Champions si era già verificato nel 2009, all’Olimpico di Roma. Anche in quell’occasione avevano vinto i blaugrana.
A SENSO UNICO- La partita è stata a senso unico. Classico possesso palla esorbitante del Barcellona, oltre il 68%, 16 tiri a 3, e 6 corner a zero. Tuttavia nell’iniziale quarto d’ora del primo tempo, applicando un pressing esasperato, lo United era riuscito a imbrigliare la manovra blaugrana. Finché Messi non si è messo a inventare calcio. Il Barça ha avanzato pericolosamente il baricentro e se non ci fosse stata la diga centrale Ferdinand-Vidic lo United avrebbe capitolato fin da subito. Dopo i primi tentativi di Villa e Pedro, era proprio quest’ultimo, al 26′ a portare in vantaggio i catalani: passaggio millimetrico di Xavi e gol all’angolino. Quando la partita sembrava incanalata verso una sola direzione, arrivava il pareggio improvviso, una contropiede-coltellata, di Rooney al 32′, in pratica il primo tiro del Manchester nella porta avversaria. E il primo tempo finiva.
Dopo una prima manciata di minuti piuttosto noiosa, il Barcellona è salito in cattedra. Messi ha fatto un’accelerazione delle sue, da fermo praticamente, e ha beffato il vecchio Van Der Sar al 54′ . Da quel momento in poi la partita per i Red Devils finiva: dopo occasioni a raffica con Dani Alves, Iniesta e ancora l’inarrivabile Messi, arrivava implacabile il gol del 3-1, con Villa servito al limite dell’area da Busquets che aveva rubato palla a Nani. Fino all’apoteosi finale con la coppa alzata al cielo dal «rinato» Abidal. Una vittoria stellare che decreta il Barca come una delle squadre più forti di tutti i tempi: calcio totale, al momento impossibile da fermare per chiunque.

CORRIERE.IT

Written by: admin

Rate it

Previous post


0%