play_arrow

keyboard_arrow_right

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
chevron_left
volume_up
chevron_left
  • play_arrow

    AmicaFm The Way Of Your Life!

Featured

Usa-Cina. Pallone spia? «Per ricerche meteo, fuori rotta». Ma è crisi diplomatica

today03/02/2023 2

Background
share close

Pechino: quello sui cieli statunitensi è solo un pallone aerostatico a uso civile per “ricerche meteorologiche e scientifiche”, Washington non ci crede però non lo abbatte e Blinken non va da Wang Yi

Un pallone manda nel pallone la diplomazia americana e cinese e fa deragliare i recenti tentativi di Usa e Cina di ridurre la tensione reciproca, portando al rinvio della missione del segretario di Stato Usa, Antony Blinken, a Pechino.

Il Pentagono sta, infatti, seguendo quello che è stato definito un pallone spia cinese che sorvola gli Stati Uniti, ma ha deciso di non abbatterlo per motivi di sicurezza. Funzionari della Difesa hanno riferito che il pallone viene osservato da un paio di giorni da quando è entrato nello spazio aereo degli Stati Uniti, volando ad alta quota.

È stato monitorato con diversi metodi, inclusi aerei con equipaggio, e recentemente è stato seguito mentre attraversava il Montana, dove gli Stati Uniti hanno basi con missili nucleari. Per precauzione, ieri i voli in partenza dall’aeroporto di Billings Logan sono stati sospesi.

Pechino invece ha subito parlato di uno strumento di ricerca meteorologica dalla Cina, è entrato accidentalmente dal Canada nello spazio aereo americano dove è rimasto, nei cieli del Montana, per tutta la giornata di ieri.

 

In una dichiarazione ufficiale, il Pentagono ha affermato che “il governo degli Stati Uniti ha rilevato e sta monitorando un pallone di sorveglianza ad alta quota che in questo momento si trova sopra gli Stati Uniti continentali. Il governo degli Stati Uniti, compreso il Comando di Difesa Aerospaziale del Nord-America, continua a seguirlo e monitorarlo da vicino.

Il pallone sta viaggiando a un’altitudine ben al di sopra del traffico aereo commerciale e non rappresenta una minaccia militare o fisica per le persone a terra. Casi di questo tipo di attività in mongolfiera sono stati osservati in precedenza negli ultimi anni. Una volta rilevato il pallone, il governo degli Stati Uniti ha agito immediatamente per proteggersi dalla raccolta di informazioni sensibili”.

Le autorità della Difesa canadesi hanno chiarito che non vi era alcun pericolo pubblico, aggiungendo: “Le agenzie di intelligence canadesi stanno lavorando con i partner americani e continuano a prendere tutte le misure necessarie per salvaguardare le informazioni sensibili del Canada dalle minacce dell’intelligence straniera”.

Ma la Cina smentisce com forza che si tratti di un pallone spia. Una nota del ministero degli Esteri sostiene che il “pallone aerostatico” rilevato sugli Usa è a uso civile per “ricerche meteorologiche e scientifiche”. Il pallone aerostatico “viene dalla Cina: si tratta di uno usato per scopi di ricerca, principalmente meteorologici. Colpito dai venti di ponente e con limitate capacità di autogoverno, il pallone ha deviato di molto dalla rotta pianificata”. La parte cinese “si rammarica per il suo ingresso involontario nello spazio aereo statunitense per cause di forza maggiore. La parte cinese continuerà a comunicare con quella Usa e gestirà adeguatamente questa situazione imprevista causata da forza maggiore”.

E si blocca la ripresa del dialogo tra Usa e Cina

La risposta dell’Amministrazione di Washington a questa intrusione aerea, con il sì anche del Congresso, è stata dunque quella di rimandare la visita di Antony Blinken in Cina prevista per domani, perché «non sarebbe stata costruttiva».

Il capo della diplomazia Usa ha comunicato direttamente la sua decisione all’omologo cinese, Wang Yi, precisando che intende recarsi a Pechino «alla prima opportunità, non appena le condizioni lo permetteranno» e che «i canali diplomatici rimangono aperti».

La vicenda è scoppiata come un fulmine in ciel sereno, dopo che la Casa Bianca aveva registrato miglioramenti nelle relazioni con Pechino grazie all’incontro tra Biden e Xi lo scorso novembre. La visita di Blinken doveva essere il culmine del dialogo che Cina ed Usa hanno avuto in questi due mesi, tanto che si stava valutando la possibilità di un nuovo colloquio tra i due leader.

Solo due giorni fa la Cina aveva a sua volta denunciato come un passo indietro nello sforzo di ricostruire una maggiore fiducia reciproca la firma del capo del Pentagon Lloyd Austin di un nuovo accordo militare con le Filippine in chiave esplicitamente anti-cinese.

Che cos’è un “pallone spia”

L’uso di palloni spia non è una novità, in particolare per gli Stati Uniti che li hanno utilizzati molte volte specialmente sul proprio territorio. Il primo utilizzo risale addirittura al 1860, durante la guerra civile americana, quando i membri dell’Unione, in mongolfiera e con il binocolo pronto, cercavano di raccogliere informazioni sull’attività dei confederati per poi inviarle tramite codice morse o semplicemente gettando dall’alto un foglio di carta legato a una pietra. Ovviamente, quelli in uso oggi sono mezzi molto più sofisticati: palloni aerostatici dotati di telecamera, spesso anche di radar, che possono essere alimentati a energia solare.

I palloni in genere operano fra i 24.000 e i 37.000 metri di altezza, ben al di sopra del traffico aereo commerciale e dei voli di linea.

Secondo John Blaxland, professore di studi sulla sicurezza internazionale e sull’intelligence presso l’Australian National University e autore del libro Revealing Secrets, ora che si stanno inventando laser o armi cinetiche per colpire i satelliti, c’è una rinascita dell’interesse per i palloni aerostatici. Non offrono lo stesso livello di sorveglianza persistente dei satelliti, ma sono più facili da recuperare e molto più economici da lanciare. Per inviare un satellite nello spazio, è necessario un lanciatore spaziale, un’apparecchiatura che in genere costa centinaia di milioni di dollari.

I palloni possono inoltre scansionare un territorio più vasto da un’altitudine inferiore e trascorrere più tempo su una determinata area perché si muovono più lentamente dei satelliti, secondo un rapporto del 2009 dell’Air Command and Staff College dell’aeronautica statunitense.

Gli Stati Uniti hanno rilanciato il loro utilizzo negli ultimi anni, ma li hanno fatti volare solo sul territorio statunitense. “Per lo spazio aereo di qualcun altro, devi chiedere il permesso – dice Blaxland -. Se lo fai senza, aspettati che non sarà ben accolto”. Il Pentagono ha affermato, in una breve dichiarazione sul pallone spia cinese, che “casi di questo tipo, di attività di palloni, sono già stati osservati negli ultimi anni”.

Fonte: WEB

GC

Written by: Giuseppe Cancelliere

Rate it

Previous post

Featured

Gas, bollette in netto calo a gennaio: la spesa media scende del 34,2%

L'Arera segnala la forte flessione dovuta alla quotazione molto più bassa della materia prima. Il premier Giorgia Meloni: "Sono ottimista, presto ci sarà un taglio significativo". Le bollette del gas di gennaio per le famiglie in tutela registrano un netto calo. In base all'andamento medio del mercato all'ingrosso italiano nel mese di gennaio 2023 e per i consumi dello stesso mese, per la famiglia tipo (con consumi medi di 1.400 metri cubi annui) […]

today02/02/2023 3


0%