play_arrow

keyboard_arrow_right

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
chevron_left
volume_up
chevron_left
  • play_arrow

    AmicaFm The Way Of Your Life!

News

Australia, trionfa Button. Disastro Ferrari: ritirate

today29/03/2009

Background
share close

MELBOURNE – Pessimo avvio di stagione per la Ferrari. Al Gp d’Australia Felipe Massa e Kimi Raikkonen si sono ritirati e la vittoria è andata ai due piloti della Brawn Gp (ex Honda), Jenson Button e Rubens Barrichello, già primo e secondo alla griglia di partenza. Terza la Toyota di Jarno Trulli. Il campione del mondo in carica Lewis Hamilton (McLaren) è riuscito a rimontare dalla 18esima alla quarta posizione. A punti anche la Toyota di Glock, la Renault di Alonso, la Williams di Rosberg e la Toro Rosso di Buemi.

FERRARI – Ritirate entrambe le Ferrari. Massa (partito settimo) è uscito a 12 giri dal termine, quando era in tredicesima posizione, lamentando scarsa direzionalità della vettura. Raikkonen, nono alla griglia di partenza, è rientrato ai box a tre giri dalla fine per un problema al differenziale.

INCIDENTI – Il podio è stato determinato dall’incidente a quattro giri dalla fine tra la Red Bull di Sebastian Vettel e la Bmw Sauber di Robert Kubica, in quel momento in seconda e terza posizione. La safety car è rimasta in pista fino all’ultima curva e ha fatto poi rientro ai box. Problemi anche al 19esimo giro per un incidente che ha coinvolto Nakajima (Williams), senza conseguenze per il pilota.

RETROCESSIONI – La griglia di partenza era stata stravolta da una pioggia di penalizzazioni, reclami e ricorsi. Hamilton è stato retrocesso in fondo allo schieramento per la sostituzione della scatola del cambio. Ultima fila alle Toyota, retrocesse per un’ala irregolare. Ritirato invece il reclamo della Williams contro le Ferrari e le Red Bull, che rischiava di mettere fuori gioco la scuderia di Maranello.

DIFFUSORI – Il risultato del primo Gp dell’anno appare l’ovvia conseguenza dell’introduzione dei «diffusori», cioè delle innovazioni introdotte da Brawn Gp (la ex Honda), Williams e Toyota. Accorgimenti tecnici ai limiti del regolamento e duramente contestate dai «big team», ma approvati (almeno per il momento) dalla Fia, la Federazione internazionale: l’appello sarà esaminato il 14 aprile a Parigi. È la prima volta dagli anni ’70 che una vettura esordiente conquista il primo Gran Premio della stagione.

CORRIERE.IT

Written by: admin

Rate it

Previous post


Podcast

Scarica la nostra App

RADIO
0%