play_arrow

keyboard_arrow_right

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
chevron_left
volume_up
chevron_left
  • play_arrow

    AmicaFm The Way Of Your Life!

News

Colantuono: “Meritavamo il pareggio”

today21/04/2008 1

Background
share close

FIRENZE – “Stiamo facendo cose straordinarie da inizio stagione. Continuiamo così”. Cesare Prandelli è visibilmente soddisfatto per la prestazione e soprattutto per i tre punti conquistati contro un Palermo che non si è mai arreso ed al termine di una partita che nascondeva mille rischi: “era importante vincere e ci siamo riusciti”.

Il tecnico viola dopo aver perso il difensore Ceco Ujfalusi, si è detto fiducioso di recuperarlo per la semifinale di Coppa Uefa di giovedì: “Tomas ha sentito un leggero dolore ed abbiamo preferito non rischiarlo. Penso e spero di recuperarlo il più velocemente possibile”. Lo staff medico viola ha parlato di un problema alla giunzione mio-tendinea all’adduttore lungo la cui entità verrà valutata nelle prossime ore con accertamenti.

Ancora Prandelli nel post partita ha voluto fare un plauso a Donadel, autore del gol che ha deciso la partita: “Marco ha fatto una grande prestazione segnando un gol molto importante”. Complimenti anche a Luca Toni, ex idolo di Firenze e autore di una doppietta anche nella finale di Coppa di Germania: “è fortissimo”.

All’uscita dal Franchi, ha parlato anche il presidente viola Andrea Della Valle, confessando di fare un fioretto nel caso la Fiorentina centri entrambe gli obiettivi: “in queste due settimane si decide la stagione. Ai ragazzi non si poteva chiedere di più. Aspettiamo queste gare che ci mancano e vedremo dove siamo arrivati. Questo periodo che rimane sarà importante anche per il nostro progetto”. “Mi è dispiaciuto per i fischi a Miccoli – ha detto ancora il presidente – che è stato un nostro giocatore. Se centreremo quarto posto e Uefa farò un fioretto”.

Donadel, molto soddisfatto, ha chiesto alla squadra di non abbassare la guardia nella corsa Champions: “Non dovremo stare tranquilli fino a quando la matematica non ci darà la sicurezza del quarto posto; abbiamo soltanto una partita in meno da vincere. Questa, comunque, è una vittoria che ci dà morale dopo la sconfitta subita con L’Inter”.

Anche Adrian Mutu, premiato come il migliore in campo, è uscito dal terreno di gioco molto felice: “È stata dura, ma l’importante era vincere. In questo finale di stagione è importante essere essere concreti. Adesso abbiamo un buon morale e vogliamo continuare a stupire”.

Umore diametralmente opposto quello di Stefano Colantuono che mostra un mix di rammarico e soddisfazione per il risultato del suo Palermo: “Abbiamo trovato un grande Frey, ma credo che avremmo meritato il pareggio, soprattutto per quanto espresso nel secondo tempo. Meritavamo il pareggio perchè nel secondo tempo abbiamo fatto una buona gara, ho visto un gran bel Palermo ed abbiamo creato occasioni importanti. Purtroppo è andata male, siamo rimasti in dieci, abbiamo avuti tanti problemi, però la squadra ha fatto una bella partita”.

“Quando perdi partite come queste, resta un po’ di rabbia e di rammarico – ha detto ancora Colantuono – ma dobbiamo continuare a giocare come nelle ultime quattro partite dove abbiamo la giusta mentalità”.

Uno degli ex di turno, Fabrizio Miccoli, ha commentato in modo velatamente polemico l’accoglienza ricevuta dal suo ex publlico: “Non mi aspettavo i fischi. Nel mio unico anno a Firenze ho fatto il massimo ed ho quasi salvato la Fiorentina da solo. Addirittura ho parlato male della Juventus per rimanere a Firenze. All’andata avevo esultato perchè non giocavo da due mesi ed i tifosi sanno con chi ce l’avevo”.

LASICILIA.IT

Written by: admin

Rate it

Previous post


0%