play_arrow

keyboard_arrow_right

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
chevron_left
volume_up
chevron_left
  • play_arrow

    AmicaFm The Way Of Your Life!

News

“Denise gettata in mare” Ma la madre insiste: “E’ viva”

today10/12/2007 15

Background
share close

MARSALA (TRAPANI) – Clamorosa svolta nelle indagini per la scomparsa di Denise Pipitone, misteriosamente sparita da Mazara del Vallo nel settembre del 2004. I magistrati della Procura di Marsala accusano Rosalba Pulizzi in base alle dichiarazioni rese dall’ex marito, Giuseppe D’Assaro, che lo scorso luglio si è autoaccusato davanti al procuratore, Silvio Sciuto, di avere gettato in mare il corpo della bimba.

Secondo il dichiarante, Denise sarebbe stata portata a casa della cognata dove però si sarebbe sentita male e qualcuno le avrebbe fatto prendere dei tranquillanti. Probabilmente a causa di questi farmaci la bimba sarebbe morta. A quel punto, la piccola sarebbe stata trasportata dentro una borsa del tipo utilizzata dai calciatori, fino a Palermo, dov’è stata sistemata dalla moglie, Rosalba Pulizzi – indagata adesso per sequestro di persona e concorso in omicidio – dentro un congelatore.

D’Assaro racconta di essere stato contattato dalla moglie per sbarazzarsi del corpo. L’uomo sostiene di aver preso Denise e di averla gettata in mare, al largo di Palermo. Sulle dichiarazioni di Dassaro sono state effettuati diversi riscontri, molti dei quali non corrispondono a quanto sostenuto dall’uomo, soprattutto sugli spostamenti che avrebbe effettuato nei giorni cui ha fatto riferimento nei suoi racconti.

“Non credo che Denise sia morta”, dice tuttavia Piera Maggio, madre della bimba. “Sapevo qualcosa dell’inchiesta. Per quel che mi riguarda sono abbastanza serena perché non credo proprio che mia figlia sia morta. Staremo a vedere cosa uscirà fuori dal lavoro della Procura. Era ora di una mossa decisiva su determinate cose. Sono fiduciosa sul fatto che mia figlia sia viva. Fino a quando non ci saranno dei riscontri comprovati che provino il contrario”.

Sulla nuova indagata la madre di Denise dice: “Sono delle persone che non frequento e che non ho mai frequentato. Lasciamo lavorare gli inquirenti. Spero che dopo tre anni e tre mesi di dolore ci sia finalmente una fine. Lo devono a me e a Denise”.

Rosalba Pulizzi, assistita dal proprio avvocato, è stata interrogata questa mattina in Procura. Al termine dell’interrogatorio, i magistrati ha notificato alla donna un avviso di garanzia per concorso in omicidio e sequestro di persona. I magistrati di Marsala stanno interrogando anche D’Assaro: giunto in città dal carcere dove è detenuto per omicidio, è entrato nel palazzo della Procura dove da stamattina si trova l’ex compagna.

E’ probabile che i sostituti procuratori Angela Avila e Marco Imperato, titolari dell’inchiesta sulla scomparsa di Denise, mettano a confronto le versioni degli ex coniugi. Nei locali dove si svolgono gli interrogatori c’è il procuratore capo Silvio Sciuto. I magistrati mantengono il massimo riserbo sull’indagine. Sono in corso perquisizioni da parte della polizia nelle province di Palermo e Trapani.

LASICILIA.IT

Written by: admin

Rate it

Previous post


0%