play_arrow

keyboard_arrow_right

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
chevron_left
volume_up
chevron_left
  • play_arrow

    AmicaFm The Way Of Your Life!

Featured

Africa: Sudan in fiamme !

today23/04/2023 8

Background
share close

Sudan, scatta l’operazione di salvataggio internazionale. Avviata evacuazione italiani Tajani: “Italiani stanno bene” Perché il Sudan è in fiamme

File di convogli lasciano il Paese. Gb e Usa evacuano connazionali. Tajani: “Situazione molto complicata”. Nessuna conferma del convoglio francese attaccato.

Ore frenetiche per la fuga dal Sudan in piena guerra civile da 9 giorni. File di convogli stanno lasciando il paese col personale delle ambasciate e loro connazionali. Dietro c’è l’accordo con i due eserciti rivali in guerra, ma resta la preoccupazione per l’incolumità dei civili, anche sudanesi. 600 le vittime da quando è cominciato il conflitto tra l’esercito regolare (Saf) e le milizie ribelli (Rsf).

Fonti che arrivano da diplomatici sul posto parlano di situazione “estremamente preoccupante”. A Khartoum “il passaggio sicuro dei cittadini stranieri è ancora in fase di negoziazione, l’esercito potrebbe usare il processo per migliorare la propria immagine”, scrive Bloomberg. “Nessuno è in grado di stabilire un percorso terrestre sicuro per la fuga dei civili”.

La difesa italiana ha avviato l’operazione di evacuazione degli italiani: “Già decollati due c-130 dell’aeronautica militare alle 13.55 ora italiana da Gibuti alla volta di Khartoum con a bordo personale delle forze speciali dell’esercito italiano e dei carabinieri. La sicurezza degli aeroporti è assicurata dai fucilieri dell’aria dell’aeronautica militare”, ha spiegato il ministro della difesa Guido Crosetto. “Entro questa notte arriveranno in Italia” , ha detto il ministro degli esteri Antonio Tajani.

Fonte: RAI

GC

Written by: Giuseppe Cancelliere

Rate it

Previous post

Featured

Rischio sismico, Neri (Ingv): “Il terremoto di Malta e quello di Aci Castello non sono correlati”

"La profondità dell' ipocentro influisce moltissimo sugli effetti che il sisma può avere sugli edifici - spiega il primo ricercatore Ingv Marco Neri - e, nel caso dell'evento registrato ieri, si è trattato di un terremoto con ipocentro molto profondo". Ridotto, quindi, il pericolo per la popolazione. che interessò Fleri nel 2018, fu localizzato quasi sulla superfice topografica, con una fatturazione lunga 10 chilometri. Mentre invece – conclude Marco Neri […]

today22/04/2023 3


0%