play_arrow

keyboard_arrow_right

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
chevron_left
volume_up
chevron_left
  • play_arrow

    AmicaFm The Way Of Your Life!

News

Belen: «È vero, ho voluto esagerare»

today18/02/2012 1

Background
share close

MILANO – «Sono la donna delle provocazioni, mi piacciono i contrasti. La prima sera mi sono presentata come una principessa, con i capelli raccolti e il vestito nero; la seconda ho esagerato. Ho fatto, com’è che si dice… L’ammaliatrice. Ma gli slip c’erano». Ad affermarlo è la showgirl Belen Rodriguez all’indomani delle polemiche sollevate dall’estremo spacco del vestito con il quale si è presentata sul palco di Sanremo. Polemiche sulle quali è intervenuto anche il ministro del Lavoro, Elsa Fornero che ha dichiarato di sentirsi offesa da alcuni programmi televisivi. «Faccio parte del mondo della tv – replica Belen alle dichiarazioni del ministro – e la tv è show. Non scrivo le leggi. Farebbe clamore se fosse una parlamentare a scendere le scale con quello spacco».LA TESI DELL’ANNUNZIATA – E sullo spacco di Belen è intervenuta anche Lucia Annunziata, ex presidente della Rai: «Belen è bellissima e simpatica ma certo quel suo sventolarsi la gonna è stato più sconvolgente del sermone di Celentano. Non è questione di centimetri di pelle scoperta ma dell’uso che di quella pelle viene fatto», perchè «un conto è essere sexy, un conto l’ammiccamento sfacciato».
LA POSIZIONE DI MARANO – Nonostante personaggi come Brian May e Patti Smith abbiano riportato l’attenzione dei telespettatori del Festival di Sanremo sulla musica, anche il vice direttore della Rai Antonio Marano, inviato a Sanremo quasi con il ruolo di «commissario» dopo la prima serata e la travolgente performance di Adriano Celentano, ha detto la sua sulla showgirl argentina: «Lo spacco di Belen? Eccessivo perché esibito in un momento televisivo molto familiare – ha detto – non in seconda serata dove volendo puoi usare linguaggi e forme diverse, anche se – è la tesi del dirigente – Belen è bellissima, che Dio ce la lasci così. È una forma di rispetto verso le donne anche il fatto di poterle fare esprimere nella loro bellezza e nella loro parte artistica».

CORRIERE.IT

Written by: admin

Rate it

Previous post


0%