play_arrow

keyboard_arrow_right

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
chevron_left
volume_up
chevron_left
  • play_arrow

    AmicaFm The Way Of Your Life!

News

Il Palermo risorge

today07/12/2009 7

Background
share close

PALERMO – Il Palermo soffre, va in svantaggio e poi risorge, grazie ad una prodezza di Budan e ad un’incornata di Kjaer.

Il Cagliari torna a casa senza punti, nonostante un’ottima mezz’ora a cavallo tra il primo e il secondo tempo, coronata dal gol di Matri. Soddisfazione e applausi per i rosa e il presidente Maurizio Zamparini che possono gioire dopo un periodo difficile.

Rossi lascia Pastore in panchina. A fare il trequartista ci pensa Simplicio. A centrocampo non c’è l’infortunato Bresciano ed il tecnico schiera i ‘muscolì di Nocerino, Blasi e Migliaccio. In avanti, Cavani e Budan, che sostituisce il capitano Miccoli, squalificato. Fermo al palo anche Liverani, sempre per qualifica.

Modulo speculare per il Cagliari (4-3-1-2), dove non c’è Marchetti (fermato da un problema muscolare), che è rimpiazzato tra i pali da Lupatelli. A centrocampo, spazio a Biondini, Conti e Dessena. In avanti, Cossu è il suggeritore della coppia Matri-Jeda. Nenè, acciaccato, siede in panchina.

Parte alla grande il Palermo che si deve fare perdonare dai tifosi un novembre a dir poco opaco. Nocerino scalda le mani a Lupatelli che mette in corner un velenoso destro da fuori del centrocampista. Nei primi 5′ ci provano Budan, Bovo due volte (destro respinto da Astori, poi sinistro in curva) e poi Simplicio.

Il Cagliari alza in muro in difesa e cerca di trovare le misure. Ai rossoblù serve quasi un quarto d’ora per farsi vedere davanti, ma il taglio di Cossu per Matri in area è lungo di pochissimo. Il Palermo, passata la paura, si butta in avanti alla ricerca del vantaggio, negato ancora una volta da Lupatelli che, con una gran parata, intercetta il destro a incrociare di Budan al 17’.

Gli sforzi dei rosanero non sortiscono effetti e si infrangono sulla trincea sarda. Molto più concreto, invece, il Cagliari che, al 24′, in una delle rare incursioni offensive, va in vantaggio. Azione tutta il velocità dei rossoblù che trovano Cossu sulla trequarti. Il piccolo regista del Cagliari serve splendidamente Matri sulla corsa, con un passaggio ‘no look’ ed il bomber trafigge Sirigu.

Nella ripresa, Rossi prova a mettere in campo più qualità e inserisce Bertolo al posto di Blasi. I rosanero soffrono in attesa dello spunto degli attaccanti che arriva al 10′, quando trovano il pareggio. Grande azione di Budan che salta orizzontalmente tre difensori e esplode il destro, preciso, che si infila nel sette.

Il Palermo ci crede e continua a pressare, il Cagliari non riesce a uscire dalla metà campo e al 19′ subisce il secondo gol. È il danese Kjaer a firmare il vantaggio rosa colpendo di testa sul corner di Bovo. Per i sardi nel finale la situazione si complica ancora di più al 42′: Lupatelli si infortuna rinviando la palla e in porta deve andare Canini, perchè Allegri aveva già effettuato le tre
sostituzioni a disposizione.

PALERMO-CAGLIARI 2-1
Palermo (4-3-1-2): Sirigu 5, Cassani 6.5, Kjaer 6.5, Bovo 6.5, Balzaretti 6, Nocerino 6, Blasi 5.5 (1′ st Bertolo 5.5), Migliaccio 6.5, Simplicio 6.5, Cavani 5, Budan 7 (25′ st Pastore 6.5) (83 Rubinho, 3 Goian, 21 Melinte, 90 Hernandez, 99 Mchedlidze). All: Rossi 6.
Cagliari (4-3-1-2): Lupatelli 6.5, Canini 5.5, Lopez 5.5, Astori 6 (24′ st Pisano 6), Agostini 5.5, Dessena 6, Conti 5.5, Biondini 6 (25′ st Lazzari 6), Cossu 7, Matri 6.5, Jeda 5 (35′ st Nenè). (1 Vigorito, 18 Parola, 20 Barone, 23 Larrivey). All.: Allegri 6.
Arbitro: Orsato di Schio 6.
Reti: nel pt al 24′ Matri; nel st al 10′ Budan, al 19′ Kjaer.
Note: angoli 10 a 2 per il Palermo. Recupero: 0′ e 6′. Ammoniti: Astori, Conti, Lazzari, Lopez, Kjaer, Pisano, Migliaccio e Blasi per gioco falloso. Spettatori: 18.963 per un incasso di 256.617 euro.

LASICILIA.IT

Written by: admin

Rate it

Previous post


0%