play_arrow

keyboard_arrow_right

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
chevron_left
volume_up
chevron_left
  • play_arrow

    AmicaFm The Way Of Your Life!

News

Finalmente Ferrari!

today23/05/2009 1

Background
share close

MILANO – Jenson Button ha conquistato la pole position del Gp di Monaco. Il pilota inglese della Brawn GP, leader del Mondiale, ha girato in 1’14″902 nella terza manche delle qualifiche e domani scatterá davanti a tutti per la quarta volta in stagione. Ma la vera notizia è che accanto a lui ci sarà una Ferrari, quella del finlandese Kimi Raikkonen (nella foto Ansa), che ha fermato i cronometri a 1’14″927. La scuderia di Maranello torna dunque a riconquistare la prima fila. Una prestazione, questa, che fa dire a John Elkann che «è stata una buona giornata». «Ha corso bene – ha aggiunto -, sono contento che domani parta da ottima posizione. Questo dimostra la capacità della scuderia di rimontare e rappresenta un ottimo auspicio in vista della gara». Lo stesso Raikkonen ha definito il risultato «molto buono». «La macchina non è andata male già dalle prime libere, poi è sempre stata in crescita, anche grazie al miglioramento delle condizioni della pista. E’ bello tornare in prima fila e poi su questo circuito, sperando poi domani di poter combattere per la vittoria».

GLI ALTRI PIAZZAMENTI – Dietro di loro ci saranno la Brawn GP del brasiliano Rubens Barrichello (1’15″077) e la Red Bull del tedesco Sebastian Vettel (1’15″271). Quinto tempo per la Ferrari del brasiliano Felipe Massa (1’15″437), che aprirá la terza fila completata dalla Williams del tedesco Nico Rosberg (1’15″455). Settimo tempo (1’15″516) per la McLaren-Mercedes del finlandese Heikki Kovalainen e ottavo crono per la Red Bull dell’australiano Mark Webber (1’15»653). Dalla quinta fila si muoveranno la Renault dello spagnolo Fernando Alonso (1’16″009) e la Williams del giapponese Kazuki Nakajima (1’17″344). Giancarlo Fisichella, al volante della Force India, partirà dalla settima fila. La Toyota di Jarno Trulli, invece, si muoverà dalla 19esima e penultima posizione.

IL FUTURO DELLA F1 – A Montecarlo più che del sesto Gp della stagione si parla però soprattutto del futuro della Formula Uno, stretta tra la rivolta della Ferrari e le altri principali squadre e i propositi del presidente della Federazione auto Max Mosley. Come si correrà a Monaco il prossimo anno? Forse con Formula 3 promosse a F1 e piloti di secondo piano. «Sono preoccupato per il fatto che la Formula 1 potrebbe sparire», ha detto senza peli sulla lingua Fernando Alonso. «Se se ne vanno sette team, la Formula 1 scomparirà. Con piloti sconosciuti, sarà finita. Perderemmo i dieci migliori piloti del mondo». Con l’abbandono della Renault, anche lo spagnolo bicampione del mondo rischia di restare senza un volante. «In questi giorni non ho mai smesso di pensarci, perché questa potrebbe essere l’ultima volta che corro qui a Monaco. Io non voglio correre per un piccolo team, tutti i piloti sperano che questa disputa venga risolta, se non sarà così la Formula 1 diventerebbe una Gp2 un po’ più veloce, ma perderebbe tutto il suo interesse». Kimi Raikkonen ha detto invece che resterà alla Ferrari anche se Maranello non disputerà il mondiale (mentre sono sempre più consistenti le voci che vogliono Alonso al posto del finlandese): «Sono quasi certo che non spariremo dalla Formula 1 ma non so, non possiamo essere certi al cento per cento».

CORRIERE.IT

Written by: admin

Rate it

Previous post


0%