play_arrow

keyboard_arrow_right

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
chevron_left
volume_up
chevron_left
  • play_arrow

    AmicaFm The Way Of Your Life!

News

Marco Carta, il divo della canzone

today06/03/2009 1

Background
share close

Si sa che la vittoria a Sanremo inebria. E non c’è neanche tempo per una vacanza. Ma Marco Carta è determinato a lanciare l’album “La forza mia”, già al terzo posto nella hit parade. Con fatica siamo riusciti ad intercettarlo. Il cantante sardo parla delle critiche, del successo ma non della vita privata, per l’amore e le relazioni non c’è spazio: “Non dico niente – afferma lui -. Ho un’immagine da difendere”.

Quando ci siamo incontrati, prima di Sanremo, avevi detto che ti saresti preso un lungo periodo di vacanza. Ci sei riuscito?
Non ancora, penso fra qualche giorno.

Hai una meta all’estero o torni a casa in Sardegna?
(Dopo qualche secondo, ndr) Direi che torno a casa.

Cos’è successo dopo la prima sera che ti sei esibito sul palco dell’Ariston?
Sono scappato dietro le quinte e in lacrime ho abbracciato mia zia.

Come mai hai pianto?
Secondo molti sono sembrato molto sicuro sul palco e in qualche modo dovevo allentare la tensione che avevo accumulato.

E’ vero che hai ricevuto subito dopo un sms da Maria De Filippi?
Sì. Mi faceva i complimenti e ha detto che aveva capito che guardavo il gobbo elettronico per leggere le parole.

Paura di dimenticare le parole?
L’emozione può giocare brutti scherzi.

Sei terzo in classifica dietro Venditi e Mina. Ti fa impressione?
Sono orgoglioso di me stesso e di essere arrivato a questo punto in maniera pulita e con le mie forze. Detto questo sinceramente non mi aspettavo di arrivare terzo in classifica.

Linus ha dichiarato sul suo blog a proposito del tuo brano: “Non credo che lo metterò nel mio programma semplicemente perché non mi appartiene, né musicalmente e né generazionalmente”. Che ne pensi?
Ognuno ha il diritto di esprimere il suo parere. Siamo tutti liberi di scegliere ma penso sia anche giusto essere liberi da certi pregiudizi.

Mentre Fiorello ha detto che “La forza mia” non gli è proprio piaciuta…
In questo caso si tratta di un gusto personale di Fiorello. Ho un grande rispetto nei suoi confronti perché è un grande uomo di spettacolo e non parla mai senza aver prima pensato. Ma sono sicuro che con il prossimo singolo cambierà idea (secondo alcuni rumors dovrebbe essere ‘Dentro ad ogni Brivido’, ndr).

Pensi di essere ancora considerato “un cantante da reality, un cantante piccolo”?
Non ho mai detto quelle parole e tengo a precisare cosa volevo dire. La gente mi conosce per quello che sono, ossia un cantante nato ad ‘Amici’. Quindi sono popolare per il pubblico televisivo. Tutto qui.

Il tempo stringe e Marco deve scappare per altri impegni televisivi e interviste. I minuti a disposizione sono già finiti.

“Prima con le donne mi buttavo nella mischia. Quando avevo 21 anni sono stato anche con una di 36. Adesso, però, ho un’immagine da difendere”, l’hai detto a Vanity Fair…
E allora?

Confermi?
Beh si certo.

Sei giovane e le ragazzine ti fanno la corte?
Voglio tutelare la mia privacy. Capisco che la notorietà comporti la perdita della privacy ma finché posso la preservo. Penso che al pubblico interessi di più la mia musica.

Negli ultimi anni chi ha vinto Sanremo non ha poi avuto un grande successo. Hai paura?
Beh anche chi ha vinto Amici non mi sembra se la sia passata meglio… Quindi potrei essere un’eccezione.

Hai un tour in progetto?
Sì. Partiamo ad aprile. Nei maggiori Palasport d’Italia, compreso Roma.

Andrea Conti
TGCOM.IT

Written by: admin

Rate it

Previous post


0%