play_arrow

keyboard_arrow_right

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
chevron_left
volume_up
chevron_left
  • play_arrow

    AmicaFm The Way Of Your Life!

News

Pioggia e vento su tutta la penisola

today05/11/2008

Background
share close

MILANO – L’Italia continua ad essere attraversata da una pesante ondata di maltempo, con forte pioggia e vento. A Roma un ragazzino di 13 anni è morto al Tuscolano, colpito da un albero caduto, e la Procura ha aperto un’inchiesta. Nella notte i vigili del fuoco sono intervenuti per rispondere a oltre 190 chiamate e mercoledì, dalle 7 alle 9, sono già circa 50 le richieste di aiuto dei cittadini ricevute dal centralino del comando provinciale. Si tratta di interventi per la maggior parte legati agli effetti del maltempo, come alberi caduti (la Pontina martedì è rimasta bloccata alcune ore), cornicioni pericolanti, allagamenti e auto bloccate.

Strade allagate a Milano (Bettolini)
LOMBARDIA ALLAGATA – In Lombardia, e in particolare a Milano e provincia, continua a piovere da diverse ore e nella serata di martedì si è alzato un forte vento che ha provocato la caduta di alcuni alberi. Numerosi gli interventi dei vigili del fuoco che però non segnalano situazioni critiche, ma la viabilità è critica in ingresso dei principali centri urbani. In Lombardia piove ormai da martedì mattina e, secondo le previsioni della Protezione civile, la pioggia continuerà anche per tutto mercoledì, mentre per giovedì è attesa un’alternanza di piogge e schiarite, con precipitazioni sparse e calo delle temperature. Tre le province che presentano maggiori disagi a causa di allagamenti ed esondazioni: Brescia, Bergamo e Sondrio. In provincia di Brescia in particolare è stata una serata di grande lavoro per i vigili del fuoco. Il forte vento che ha iniziato a soffiare nel tardo pomeriggio di martedì ha provocato lo sradicamento di alberi e il distacco di cornicioni. Nella zona di Gargnano un albero è caduto su un’auto. Il conducente è illeso.

VIABILITÀ NELLA REGIONE – Secondo quanto riferito dalla Polstrada, si registrano problemi sulla Milano-Lecco (SS36), in prossimità di Lissone per allagamenti agli svincoli e tra Lecco e Ballabio per l’allagamento del tratto stradale. Anche sulla Milano-Meda si segnalano allagamenti all’altezza di Paderno. Sull’A8, in direzione Varese, rallentamenti per il rovesciamento di un tir prima di Gallarate. A Milano la polizia municipale segnala solo piccoli incidenti e code in prossimità di Cascina Gobba per un cantiere. Secondo i vigili del fuoco, la situazione meteo mercoledì è migliorata rispetto a martedì sera, quando il vento ha causato la caduta di alberi e tegole. La pioggia battente ha fatto alzare il fiume Po di tre metri e ora si aspetta l’ondata dell’Adda.

LIGURIA E AOSTA – In Liguria una quindicina di abitazioni sono rimaste isolate sul monte Gazzo, a Sestri Ponente, nell’estrema periferia di Genova, per una frana caduta sull’unica strada che le collega alla costa. Intervenuti vigili del fuoco e operai dell’Aster, l’azienda municipalizzata per la manutenzione delle strade. Mentre sulla zona continua ad abbattersi un violento nubifragio, dopo che per tutto il giorno aveva piovuto incessantemente, le squadre di soccorso stanno tentando di aprire una pista con una ruspa per raggiungere gli edifici isolati, in via Gneo. In Val d’Aosta, a causa di alcuni massi rotolati a valle per il maltempo, gli abitanti di un villaggio in frazione Vignettes di Valpellina sono stati evacuati. Chiuse alcune strade comunali e attivati i presidi di soccorso. Nessun particolare problema per la viabilità. I principali corsi d’acqua non hanno superato le soglie di pericolo.

TRENTO E RIETI – In Trentino allagamenti su tutto il territorio con molte squadre dei vigili del fuoco impegnate a tempo pieno. A Trento pompieri al lavoro per una serie di tombini intasati, nel centro e nei dintorni, nella zona di via Venezia e di via della Spalliera, per un distributore di carburante allagato, in via Maccani, e per infiltrazioni d’acqua all’auditorium del centro culturale Santa Chiara. Pioggia, vento, piante pericolanti e allagamenti anche in provincia di Rieti. Tra gli interventi più significativi, rimozioni di alberi pericolanti in particolare a Monteleone in Sabina, Fara in Sabina, Poggio Mirteto e Collevecchio, mentre a Rieti l’acqua ha invaso la sede stradale della rotonda di viale Fassini-Madonna del Cuore rallentando sensibilmente la circolazione automobilistica. Sono intervenuti i vigili del fuoco.

Written by: admin

Rate it

Previous post


0%