play_arrow

keyboard_arrow_right

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
chevron_left
volume_up
chevron_left
  • play_arrow

    AmicaFm The Way Of Your Life!

News

Ferrari contenta a metà

today08/09/2008 1

Background
share close

SPA (Belgio), 7 settembre 2008 – Clamoroso ribaltone nel GP del Belgio. Lewis Hamilton, vincitore sul traguardo, è stato penalizzato di 25″ e dunque la vittoria è di Felipe Massa e della Ferrari. La decisione è stata presa dopo la visione dei filmati del sorpasso di Hamilton ai danni di Kimi Raikkonen nel penultimo giro del GP.
VANTAGGIO – Secondo i giudici l’inglese nel tagliare la chicane che precede il rettilineo d’arrivo ha tratto un vantaggio. È vero che ha restituito la posizione a Raikkonen sullo stesso rettilineo, ma siccome lo ha sorpassato immediatamente alla staccata ha tratto vantaggio dalla posizione e dunque si è meritato la penalità. In pratica per un attacco regolare avrebbe dovuto aspettare almeno un’altra curva, non avrebbe dovuto attaccare subito.
COMBATTUTO – Il responsabile della Gestione Sportiva della Ferrari Stefano Domenicali non ha voluto commentare la decisione: “Siamo contenti di questa vittoria ma preferiamo mantenere alta la concentrazione. Anche questa gara ha dimostrato che questo Mondiale sarà combattuto fino alla fine. Ho sempre detto che le gare non finiscono fino a quando non viene pubblicata la classifica ufficiale – ha detto – e qui ne abbiamo avuto la conferma. Come consuetudine della Ferrari, non commentiamo la decisione della Giuria. Dopo la gara siamo stati convocati dai commissari e abbiamo spiegato la nostra posizione. Siamo molto dispiaciuti per Kimi, che aveva fatto una gara bellissima e meritava questo successo, particolarmente in questo momento un pò difficile per lui”. Domenicali sposta poi il mirino sul prosieguo della stagione. “Questo risultato ovviamente è molto importante per il nostro campionato: ora dobbiamo mantenere al massimo la concentrazione e prepararci al meglio per le prossime gare, a cominciare da Monza, dove correremo davanti ai nostri tifosi: avremo bisogno anche del loro supporto in un momento così delicato della stagione”. Per la cronaca penalità anche a Timo Glock per sorpasso con bandiere gialle: l’ottavo posto e relativo punticino finisce a Webber.
APPELLO – La McLaren-Mercedes ha deciso di fare appello contro la decisione dei giudici di penalizzare Hamilton. La scuderia anglo-tedesca si è rivolta al tribunale d’appello della FIA, che si riunirà nelle prossime settimane. “Abbiamo studiato tutti i nostri dati e li mettiamo a disposizione dei commissari della FIA – ha fatto sapere la McLaren -. I dati mostrano che dopo aver tagliato la chicane, Lewis ha alzato il piede, perché era più lento di Kimi di 6 km/h. Dopo aver ceduto la testa a Kimi, Lewis ha riposizionato la sua macchina sulla destra e l’ha battuto in frenata. Dati questi fatti, non avevamo altra scelta che fare appello”.
HAMILTON – Nella conferenza stampa post gara, prima del verdetto dei giudici, Lewis Hamilton aveva parlato della manovra che gli è poi costata la penalizzazione: “Gli ho lasciato la prima posizione – aveva detto l’inglese -, lui forse ha cercato di mandarmi fuori, ed ho tagliato per quello la chicane. Non avevo spazio, dovevo evitare di scontrarmi con lui. Mi sono messo subito dietro, poi ce l’ho fatta ad andare avanti, non ho fatto nessun grande errore”.
gasport

Written by: admin

Rate it

Previous post


0%