play_arrow

keyboard_arrow_right

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
chevron_left
volume_up
chevron_left
  • play_arrow

    AmicaFm The Way Of Your Life!

News

PALERMO, AMAURI CONTRO LA ROMA

today26/08/2007 1

Background
share close

PALERMO – Nemmeno il più perspicace autore di romanzi gialli avrebbe potuto prevedere un inizio più elettrizzante per Stefano Colantuono, nel campionato che parte. L’allenatore romano, che nel corso dell’estate ha attraversato l’Italia da Bergamo a Palermo per accettare l’invito del presidente rosanero Maurizio Zamparini di sedere sulla panchina dei siciliani, domani vivrà un personalissimo derby. Colantuono è nato ad Anzio, è cresciuto con il sogno giallorosso nel cuore ed esordirà sulla panchina più importante della sua carriera proprio contro la Roma.

“Di certo sono contento che si cominci – ammette il tecnico che nella passata stagione ha guidato con successo l’Atalanta – L’attesa fra un campionato e l’altro si è ormai ridotta ai minimi termini, si gioca sempre, ricominciare però è sempre affascinante. Per la prima volta guiderò la squadra in una partita dove conta vincere, mentre la Roma è già scesa in campo per qualcosa d’importante”.

Colantuono ha quasi un conto in sospeso con Luciano Spalletti: nella passata stagione lo incrociò due volte, facendo registrare un bilancio di assoluta parità. All’andata, infatti, vinse la Roma in casa (con due rigori di Francesco Totti) per 2-1, nel ritorno s’impose l’Atalanta con lo stesso punteggio.

“A Roma disputammo una bella partita – ricorda Colantuono – giocammo meglio che al ritorno, a prescindere dal risultato. Ricordo che perdemmo a causa di due calci di rigore, ma ormai è acqua passata”. Il Palermo contro la Roma potrebbe anche schierare il bomber Amauri fin dall’inizio. La prestazione, e soprattutto la tripletta, contro il Real Saragozza hanno convinto il tecnico. “Non pensavo fosse così avanti con la condizione – rivela Colantuono – Il merito è suo, si vede che in estate ha lavorato bene. L’ho visto molto determinato, posso solo fargli i complimenti”.

La formazione, comunque, non è per nulla decisa. “Io, a dire il vero, ce l’ho già in testa – fa notare l’allenatore romano – ma c’è ancora un dubbio su Bresciano. Potrei svelarla, ma non voglio regalare vantaggi a nessuno. Amauri? potrebbe anche giocare dall’inizio”.

C’è anche una certa preoccupazione per il gran caldo: oggi a Palermo la temperatura ha toccato i 35 gradi e si sono registrati tassi di umidità molto alti. Domani si replicherà. Clima rovente sugli spalti (dov’è previsto il tutto esaurito), dunque, ma non solo. “Del caldo – taglia corto Colantuono – non mi importa niente. Noi dobbiamo essere determinati, attenti, avere voglia e sfruttare ogni dettaglio. Ma soprattutto dobbiamo dimenticare la prestazione contro il Saragozza e guardare avanti. Il clima, in ogni caso, non può essere un alibi”.

Colantuono vede la Roma lottare fianco a fianco con l’Inter per lo scudetto. Sul campionato il suo pensiero è chiaro. “Ci sarà da divertirsi – conclude – Si torna a giocare senza penalizzazioni, questo è positivo. Io, comunque, penso che anche quello dell’anno scorso non fu un campionato da buttare, anche nella passata stagione ci divertimmo. Adesso si registra il ritorno di alcune big e ci sarà da lottare dall’inizio alla fine”.

Probabili formazioni di Palermo-Roma
Palermo (4-4-2): 12 Fontana, 2 Zaccardo, 77 Rinaudo, 43 Barzagli, 26 Pisano, 17 Jankovic, 14 Guana, 30 Simplicio, 23 Bresciano, 10 Miccoli, 11 Amauri. (1 Agliardi, 15 Dellafiore, 3 Capuano, 4 Tedesco, 8 Migliaccio, 5 Matteini, 7 Cavani). All.: Colantuono. Squalificati: Diana, Brienza. Diffidati: nessuno. Indisponibili: Biava, Cassani
Roma (4-2-3-1): 1 Doni, 77 Cassetti, 2 Panucci, 5 Mexes, 22 Tonetto, 8 Aquilani, 16 De Rossi, 11 Taddei, 14 Giuly, 9 Vucinic, 10 Totti. (1 Curci, 3 Cicinho, 28 Rosi, 29 Barusso, 33 Brighi, 18 Esposito, 23 Nonda). All.: Spalletti. Squalificati: Perrotta. Diffidati: nessuno. Indisponibili: Ferrari, Juan, Pizarro, Mancini, Andreolli.
Arbitro: Morganti di Ascoli Piceno.
Quote Snai: 3,00; 3,10; 2,25.
LASICILIA.IT

Written by: admin

Rate it

Previous post


0%