play_arrow

keyboard_arrow_right

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
chevron_left
volume_up
chevron_left
  • play_arrow

    AmicaFm The Way Of Your Life!

Featured

Arriva la Cometa di Neanderthal, ecco quando vederla ad occhio nudo

today25/01/2023 11

Background
share close

Dopo 52mila anni la Cometa torna ad essere visibile sulla Terra. Tutti i dettagli

Una cometa
Sarà un 2023 spettacolare per i nostri cieli  con piogge di stelle che illumineranno questo nuovo anno. Dopo le meteore minori con il picco della delta Cancridi il 17 gennaio, le alfa Idridi, picco massimo due giorni dopo, e le alfa Leonini, il 22 gennaio Venere raggiungerà Saturno nella costellazione del Capricorno, il giorno successivo a loro si unirà anche il falcetto di Luna crescente. Congiunzione tra Luna e Marte invece il 30 gennaio. Ma non finisce qui,  tutti con gli occhi all’insù per l’arrivo della Cometa di  Neanderthal che sarà visibile addirittura anche a occhio nudo, se le condizioni lo consentiranno ovvero in luoghi bui, in assenza di inquinamento luminoso e in mancanza della luna. Ma quando avverrà tutto questo? Ecco i dettagli.
Si chiama C/2022 E3 ZTF, la  cometa scoperta il 2 marzo 2022 e poi battezzata Cometa di  Neanderthal, perché a quanto pare gli ultimi a vederla sulla terra sarebbero stati proprio gli uomini primitivi  52mila anni fa. Questa ha già raggiunto  la minima distanza dal Sole lo scorso  12 gennaio. Non manca chi con binocoli e telescopi sta già cercando di immortalarla nei suoi spettacolari colori: si presenta con una chioma verde e con una doppia coda, una con delle polveri gialle e una ha ioni azzurri. Dopo il perielio  la Cometa raggiungerà la minima distanza dalla Terra, ovvero 45 milioni di Km da essa, nella notte tra l’1 e il 2 febbraio nel momento in cui la Luna tramonterà.
Fonte:
GC

Written by: Giuseppe Cancelliere

Rate it

Previous post

Featured

Orologio Apocalisse, guerra spinge le lancette a 90 secondi da mezzanotte. Cosa significa

Lo strumento, creato subito dopo la seconda guerra mondiale dalla federazione degli scienziati atomici per dare un'indicazione simbolica sul tempo a disposizione prima di catastrofi irrimediabili, continua a segnare sempre meno secondi per l'umanità. Manca sempre meno all'Apocalisse. È quello che afferma il Doomsday Clock, l'orologio istituito dalla federazione degli scienziati atomici nel 1947 per dare, ogni anno, un'indicazione simbolica riguardo il tempo che gli esseri umani hanno a disposizione per salvaguardare il pianeta […]

today25/01/2023 2


0%