play_arrow

keyboard_arrow_right

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
chevron_left
volume_up
chevron_left
  • play_arrow

    AmicaFm The Way Of Your Life!

Featured

Case a un euro anche a Cattolica Eraclea, il consiglio comunale approva il regolamento: ecco come acquistare

today22/11/2022 1

Background
share close

Cattolica Eraclea si aggiunge all’elenco dei comuni della provincia agrigentina che aderiscono al progetto “Case a 1 euro”. C’è già un regolamento ben preciso, regolarmente approvato dal consiglio comunale. A proporlo è stato il sindaco Santino Borsellino che punta molto su questa iniziativa: “Proveremo a rilanciare – ha detto – il nostro centro abitato con nuove prospettive anche turistiche”.

Anche Cattolica, dunque, soffre il fenomeno dello spopolamento: un paese dove ci sono sempre meno giovani che decidono di emigrare per crearsi una vita lontano dalle proprie radici, a centinaia di chilometri di distanza da casa perché il territorio non offre opportunità lavorative e di crescita sociale.

Ma la “svendita” di immobili può essere la soluzione per indurre persone che arrivano da fuori ad “investire” sul territorio. Oltre al ripopolamento, dunque, l’obiettivo è recuperare il centro urbano e rivitalizzarlo contribuendo alla crescita economica della piccola comunità cattolicese.

Sono sempre di più i proprietari di immobili che hanno intenzione di disfarsene per evitare di pagare troppe tasse. Chi deciderà di acquistare questa case avrà l’obbligo di ristrutturarle e riportarle agli antichi splendori entro 3 anni. Tecnicamente bisognerà stipulare una polizza fideiussoria a favore del comune di Cattolica Eraclea dell’importo di 5.000 euro per interventi di valore fino a 50.000 euro. Di 10.000 euro, invece, per interventi di valore superiore. La polizza vale 3 anni ed è rinnovabile. In caso di inadempimento da parte dell’acquirente il Comune può avvalersi di incamerare la cauzione. Ci sono regole anche per la destinazione d’uso che privilegia l’abitazione da parte di giovani coppie, single o famiglie disagiate. Ma naturalmente si punta anche su bed and breakfast, negozi, laboratori artigianali e case vacanza. Si possono anche realizzare sedi di associazioni culturali, musicali e sportive.

Fonte: AgrigentoNotizie

GC

Written by: Giuseppe Cancelliere

Rate it

Previous post

Featured

Maltempo, nuova allerta per il 22 novembre: rossa in Abruzzo e Sardegna

La Protezione civile ha emesso un nuovo avviso per segnalare potenziali situazioni di pericolo legate alle condizioni meteo. Il maltempo sferzerà l'Italia da Nord a Sud, ma in due Regioni la criticità è considerata elevata. In diversi Comuni, intanto, si è già deciso che le scuole rimarranno chiuse. La Protezione civile ha diramato per martedì 22 novembre l'allerta rossa per alcuni settori di Abruzzo e Sardegna, e l'allerta arancione per altre aree di queste Regioni e della Basilicata, della Calabria, della Campania, […]

today21/11/2022 6


0%