play_arrow

keyboard_arrow_right

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
chevron_left
volume_up
chevron_left
  • play_arrow

    AmicaFm The Way Of Your Life!

News

Stelle “cadenti”: quando la musica… logora

today29/10/2011

Background
share close

Il tempo passa per tutti e le stelle della musica non sono immuni da questa regola. Però c’è chi la affronta meglio e chi ne viene invece investito in pieno. Rockstar e popstar devono fare i conti con rughe profonde, capelli che si diradano, chili che aumentano. Da Mick Jagger a Sinead O’Connor, dai big dell’heavy metal alle stelle glamour del pop, ecco chi ha vinto la battaglia con l’età che avanza e chi… l’ha persa.
Se per molti una volta il cerone e il rimmel erano trucchi di scena, adesso diventano compagni fondamentali per nascondere presunti inestetismi. E i capelli una volta colorati di biondo, rosso o corvino per mutare look e stabilire un trend, vengono adesso ritoccati per nascondere il grigiore.

Il problema vero è che on tutti riescono ad accettare di non essere più giovincelli con folle di ragazzine o ragazzini adoranti ai propri piedi, e quindi adattarsi al nuovo ruolo e alla nuova “fisicità”. Così Bruce Dickinson o James Hetfield, pur continuando a fare heavy metal hanno abbandonato le lunghe chiome, lasciando spazio a zazzere minute e magari un pizzetto, mentre fuori dal palco può apparire anche una giacca e una cravatta. Lo stesso non si può dire di Alice Cooper, stessa pettinatura degli anni 70, solo vistosamente tinta di nero per incorniciare un viso solcato da rughe.

Simon Le Bon ha optato per una barbetta strategica per sfinare il viso un po’ rotondo, mentre Tony Hadley fascia il suo fisico “cresciuto” in eleganti doppiopetto. Chi non si rassegna agli anni andati è Iggy Pop: oggi come allora si presenta sul palco con capelli lunghi e petto nudo. Peccato che nonostante la palestra il fisico inizi a denunciare qualche “piega” di troppo. Bob Dylan tra tinture, baffetti e cappelloni più che il menestrello di un tempo sembra un cowboy verso la pensione mentre Sinead O’Connor negli ultimi tempi è diventata irriconoscibile per un aumento di peso repentino.

Chi si difende con i denti è Madonna anche se le scivolate nel kitch sono sempre dietro l’angolo. Per lei è impossibile fare un raffronto preciso dati gli innumerevoli cambi di look nel corso degli anni, ma dagli esordi a oggi sicuramente ha optato per un raffinamento dell’immagine (almeno fuori dal palco…). Un po’ come Debbie Harry? Lei, efebica coniglietta di Playboy negli anni 70 è oggi una matura signora che non rinuncia a look spesso stravaganti, con il rischio di passare in un attimo dal fascino al ridicolo. Ma tutto fa spettacolo…
TGCOM.IT

Written by: admin

Rate it

Previous post


0%