play_arrow

keyboard_arrow_right

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
chevron_left
volume_up
chevron_left
  • play_arrow

    AmicaFm The Way Of Your Life!

News

Fossati: “Libertà è non rinunciare al mare”

today05/10/2011 23

Background
share close

vano Fossati a poche ore dall’annuncio del ritiro dalle scene a 60 anni presenta sereno e sorridente a Tgcom l’ultimo disco della carriera: “Decadancing”. Un album che parla di fuga dalla realtà grazie a un patto-alleanza tra due persone che si amano. “Ora mi godo la mia libertà, nulla è più urgente di una giornata al mare”. Nel libro “Tutto questo futuro” annuncia: “Ho partecipato con un assolo di chitarra a un nuovo brano della Pausini”.
L’annuncio del ritiro è arrivato un po’ come una doccia fredda anche se il cantautore ha specificato che già da qualche anno aveva in mente di smetterla con la musica..

Insomma ha voglia di libertà, come scrive nel suo libro “Tutto questo futuro” che esce in contemporanea al disco: “Nulla è più urgente di una giornata al mare”?
Esattamente. Il concetto è che facendo questo mestiere e lavorando dentro la discografia sembra che la vita sia sempre dettata dalle cose ‘urgenti’. Una riunione ‘urgente’, una telefonata ‘urgente’ e sembra sempre che non possiamo rimandare nulla. Una bella giornata al mare è una cosa, invece, che non può essere assolutamente rimandata (ride, ndr).

Nell’album si parla molto di viaggi, nella sua vita ha viaggiato molto per lavoro. Adesso cambierà qualcosa dopo il suo ritiro?
Quando viaggiavo cercavo sempre di cogliere tutto quello che mi circondava e dunque guardare ciò che mi circondava con occhio critico. Un vero e proprio esercizio. Non so cosa accadrà ora che sarò libero dagli impegni, di sicuro vedrò le cose diversamente e forse anche il mare…

Non scriverà più neanche come autore per Fiorella Mannoia?
Fiorella era terrorizzata, mi chiedeva sempre ‘Ma stai scherzando? Ma pensaci un altro po”. Lei per me è come una sorella e le voglio molto bene. Chissà magari continuerò comunque a scriverle qualche canzone.
tgcom.it

Written by: admin

Rate it

Previous post


0%