play_arrow

keyboard_arrow_right

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
chevron_left
volume_up
chevron_left
  • play_arrow

    AmicaFm The Way Of Your Life!

News

Il Palermo schianta la Roma

today29/11/2010 1

Background
share close

PALERMO – Tre gol, tre punti e sorpasso in classifica. Il Palermo travolge la Roma, che rischia una sconfitta ancor più pesante del 3-1 finale pur non giocando una delle peggiori partite della sua altalenante stagione. I meriti del tracollo giallorosso sono tutti dei rosanero che forniscono un’entusiasmante prova di forza, concretezza e acume tattico.

Le verticalizzazioni di Pastore, Miccoli e soci sono micidiali e lasciano il segno. Lo spettacolo, nel catino del Barbera, non manca e anche il vento recita il proprio ruolo. Lo scirocco soffia alle spalle della Roma nel primo tempo, ma le raffiche non frenano l’impeto del Palermo, che spazza via ogni minaccia giallorossa.

I rosanero giocano un primo tempo molto accorto, all’insegna della concentrazione, con cuore e determinazione, preferendo aspettare nella propria trequarti la Roma e poi ripartire con azioni fulminee, che creano lo scompiglio nella difesa capitolina. I rilanci di Miccoli, e soprattutto di uno scatenato Ilicic, fanno davvero male (soffre soprattutto Cassetti) ed in uno di questi la Roma va sotto. Il ko tecnico lascia segni evidenti e la reazione non è particolarmente concreta.

Meno in palla Pastore, al quale non riescono le solite giocate. La Roma gioca al piccolo trotto e si ha l’impressione che Totti agisca troppo a ridosso di Menez, che Borriello faccia poco movimento senza pallone e Simplicio sia rimasto stordito dal ritorno al Barbera nei panni dell’avversario. La difesa e il centrocampo del Palermo sono ben disposti in campo e la Roma, che si affida alla regia Pizarro ma non esibisce il miglior De Rossi (nella ripresa spostato al centro), fatica a trovare il bandolo della matassa.

Non gioca un brutto primo tempo, la squadra di Ranieri, ma non finalizza la manovra e, peraltro, trova un Sirigu molto concentrato sulla propria strada (da incorniciare l’intervento di piede, alla Garella, al 13′, su conclusione ravvicinata di Menez). La Roma del primo tempo, aiutata anche dal vento che spinge il pallone verso l’area del Palermo, cerca la porta. Manca però la precisione ed i padroni di casa vanno al riposo in vantaggio, grazie al gol di Miccoli: il capitano, spostato sulla destra, riceve da ilicic, dopo un’incursione sulla sinistra di Balzaretti, controlla di destro e batte di sinistro Julio Sergio con un preciso rasoterra.

Nella ripresa, si aspetta la rabbia dei giallorossi che, invece, fra il 5′ ed il 7′ rischiano ancora, sui contropiede di Pastore e Miccoli. Poco dopo il quarto d’ora, Ilicic chiude il conto con un tocco ravvicinato su servizio dalla sinistra di Balzaretti, poi ci pensa Nocerino ad arrotondare rifinendo un bel contropiede condotto da Bovo e Pastore. La Roma subisce e si limita ad un lungo palleggio per linee orizzontali, rischia di subire altre reti ed alla fine trova il gol con Totti, autore di un destro sul quale Sirigu non riesce a opporsi con efficacia.

PALERMO-ROMA 3-1
Palermo (4-3-2-1): Sirigu 6.5, Cassani 6, Munoz 6 (1′ st Goian 6,5), Bovo 6.5, Balzaretti 7, Migliaccio 7, Bacinovic 6.5, Nocerino 6.5, Pastore 6.5 (44′ st Liverani sv), Ilicic 8, Miccoli 7.5 (26′ st Maccarone sv). (99 Benussi, 4 Kasami, 29 Garcia, 51 Pinilla). All.: D. Rossi 8.
Roma (4-3-1-2): Julio Sergio 6, Cassetti 5, Mexes 5, Juan 5.5, Riise 5.5, Simplicio 5, Pizarro 5 (17′ st Baptista sv), De Rossi 4.5, Menez 5 (24′ st Cicinho sv), Totti 5.5, Borriello 5. (1 Lobont, 3 P. Castellini, 25 G. Burdisso, 87 Rosi, 33 Brighi). All.: Ranieri 5.
Arbitro: Brighi di Cesena 5.
Reti: nel pt 20′ Miccoli; nel st 16′ Ilicic, 21′ Nocerino, 47′ Totti.
Note: angoli 5-5. Recupero: 1′ e 2′. Ammoniti: Bacinovic e De Rossi per gioco falloso. Spettatori: 29.691, per un incasso di 470.237,00 euro.
LASICILIA.IT

Written by: admin

Rate it

Previous post


0%