play_arrow

keyboard_arrow_right

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
chevron_left
volume_up
chevron_left
  • play_arrow

    AmicaFm The Way Of Your Life!

News

Pastore un campione! “decisiva l’espulsione di Liverani”

today31/01/2010 2

Background
share close

BARI – “Orgogliosi di questa squadra. Il nostro campionato è sopra le aspettative. Con le nostre qualità abbiamo battuto un Palermo che annovera nelle sue file un campione straordinario come Pastore ed elementi di assoluto valore come Cavani e Miccoli”. Il tecnico del Bari Giampiero Ventura è raggiante alla fine della partita vittoriosa con il Palermo.

Sulla qualità del gioco mostrato al San Nicola il tecnico di origine ligure ha spiegato che “dopo Bologna abbiamo ripreso a fare calcio, creando sei o sette palle gol contro una formazione che concede pochissimo agli avversari. Noi facciamo un gran movimento tra le linee dei difensori ed i due attaccanti: non ci sono più di diciassette metri in tutto”. Secondo Ventura, “merita elogi Barreto: legge bene le situazioni di gioco e offre un grande sostegno alla squadra nello sviluppo delle nostre azioni, anche in fase di contenimento”.

Ventura nel primo tempo, però, si è molto agitato sulla panchina: “In vantaggio di due gol – spiega l’allenatore del Bari – ci siamo seduti e abbiamo giocato con poco mordente. Un atteggiamento simile non è compatibile quando si affrontano campioni come Pastore e Cavani”. L’ultima battuta sul mercato: “Se arriva Cerci è un buon colpo. Con me, a Pisa, conquistò l’Under 21 e la ribalta nazionale come uno dei giovani più promettenti. Poi stiamo valutando l’entità dell’infortunio di Almiron”.

Euforico il presidente Vincenzo Matarrese: “È il miglior Bari cha abbia visto nella mia gestione, sul piano del gioco. Barreto strabiliante. Nel prepartita avevo spronato Alvarez e mi ha ripagato con una grande prestazione. Sul mercato ci muoveremo. Chiamerò la Roma per avere Cerci, se serve pregherò Rosella Sensi…”. Poi una battuta pesante su un altro giocatore, stavolta della Lazio: “Foggia non lo vogliamo, lo spogliatoio è sacro”.

Equilibrata l’analisi dell’allenatore del Palermo Delio Rossi: “Le partite vengono decise dagli episodi. L’espulsione di Liverani ha cambiato la musica in campo. Non dovevamo metterlo in condizione di fare fallo su Allegretti: c’è stato qualche errore nelle scalate e una bella disattenzione sul gol di Bonucci. Ma bisogna riconoscere che abbiamo perso contro una bella squadra. Il Bari è la rivelazione del torneo”.

Tra i migliori nelle fila dei rosanero si è distinto Pastore: “Ha talento – puntualizza Rossi – e con il tempo comprenderà le differenze tra il calcio sudamericano ed il nostro”. Sul futuro l’allenatore dei rosanero resta ottimista: “Dobbiamo vivere alla giornata. A marzo tireremo le somme, dopo aver fatto i conti con la classifica. Non è questa sconfitta a farmi cambiare idea sulle nostre possibilità”.

Sottotono è apparso il fantasista Miccoli, ma Rossi lo difende: “Ha fatto bene la sua parte. Doveva essere supportato maggiormente. Il cambio di Balzaretti, invece, si spiega con le condizioni imperfette del giocatore, che ringrazio per lo spirito di sacrificio”.

GDS.IT

Written by: admin

Rate it

Previous post


0%