play_arrow

keyboard_arrow_right

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
chevron_left
volume_up
chevron_left
  • play_arrow

    AmicaFm The Way Of Your Life!

News

Il Palermo si accontenta del pari

today02/11/2009 15

Background
share close

– Battaglia senza vincitori al Barbera. Palermo e Genoa si affrontano a viso aperto, ma alla fine si accontentano di un pari a reti inviolate che fa comodo a entrambe, appostate a ridosso della zona Champions. Poco concreti i due attacchi, ma attenti i portieri e le retroguardie che, per una volta, riescono a salvare la porta.

Zenga, aspettando il ritorno dell’infortunato Balzaretti, torna alla difesa a quattro con Cassani, Kjaer, Migliaccio e Bovo. Nocerino si riprende il posto da titolare a centrocampo. Attacco confermato con Pastore dietro Miccoli e Cavani. Il Genoa deve rinunciare ad Amelia, sostituito da Scarpi. In avanti il trio Mesto, Floccari e Palladino.

Il Palermo va subito in gol, al 2′, ma Cavani segna spingendo la palla in rete con il braccio. Brighi lo vede e lo ammonisce. Nel primo quarto d’ora si vede solo il Palermo. La difesa del Genoa va spesso in affanno e i rosa sfiorano il gol al 16′ con Miccoli lanciato da Simplicio con un passaggio filtrante. Scarpi è bravo a rimanere in piedi e costringe il bomber a defilarsi.

I rosanero insistono e mettono alle corde in Genoa che non riesce a uscire dalla propria metà campo. Al 24′ i liguri rischiano di andare sotto su una bella azione dei rosa, tutta al volo, che Simplicio conclude con una mezza rovesciata, ma colpisce male la palla e l’azione si perde.

Il Genoa prova a uscire ma rimane poco concreto in avanti dove nè Palladino nè Floccari riescono a rendersi pericolosi. Mentre i rossoblù avanzano, il Palermo tenta di sorprendere la difesa ligure in contropiede e al 34′ Bresciano lascia partire un bolide dai trenta metri, ma Scarpi è attento e devia in corner. Dall’altro lato lo imita al 43′ il collega Sirigu che si supera due volte, prima su tiro da fuori di Palladino e poi, di piede, sulla conclusione di Rossi sulla ribattuta.

Nessun cambio nella ripresa che inizia con un Genoa più convinto. Palladino prende per mano la squadra e tenta di sfondare sulla destra. Al 13′ però Gasperini lo sostituisce con Sculli, mentre l’evanescente Floccari lascia il posto a Crespo. Anche Zenga tenta di dare più peso all’attacco sostituendo Pastore con Hernandez.

Crespo si rende subito pericoloso con una bella girata che Sirigu respinge con i pugni sul primo palo. Di nuovo l’argentino fa venire i brividi al 25′ ai rosa con un altro tiro a fil di palo, stavolta dalla sinistra. Il Palermo esce di rado dalla sua metà campo e il Genoa ne approfitta. Sul traversone tagliato di Palacio, Sculli e Crespo non riescono a metterla dentro per un soffio.

Zenga si affida alle magie di Miccoli, Hernandez e Simplicio, ma non è serata. Le due squadre ci tentano fino alla fine con Sculli e Bovo, ma il pareggio è il risulato più giusto per Genoa e Palermo che, per una sera, devono rimettere nel cassetto i sogni di Champions.

PALERMO-GENOA 0-0
Palermo (4-3-1-2): Sirigu 6.5, Cassani 6.5, Kjaer 6, Migliaccio 6.5, Bovo 6.5, Nocerino 6, Simplicio 6.5, Bresciano 6.5, Pastore 5.5 (17′ st Hernandez 6.5), Cavani 5.5 (34′ st Budan sv), Miccoli 6.5 (83 Rubinho, 3 Goian, 14 Bertolo, 21 Melinte, 88 Blasi). All.: Zenga 6.
Genoa (3-4-3): Scarpi 6.5, Papastathopoulos 6.5, Biava 6, Bocchetti 6, Rossi 6.5, Milanetto 6.5, Moretti 5.5, Modesto 6, Mesto 6 (30′ st Palacio 6), Floccari 5 (13′ st Crespo 6.5), Palladino 6.5 (13′ st Sculli 6.5). (1 Russo, 16 Esposito, 21 Zapater, 40 Tomovic). All.: Gasperini 6.
Arbitri: Brighi di Cesena 6.5.
Note: ammoniti Cavani per fallo di mani; Scarpi per comportamento non regolamentare; Papastathopoulos, Mesto e Biava per gioco falloso; Miccoli per proteste. Recupero: 0′ e 5′. Angoli: 7 a 6 per il Genoa. Spettatori: 25.624, per un incasso di 320.197 euro.
LASICILIA.IT

Written by: admin

Rate it

Previous post


0%