play_arrow

keyboard_arrow_right

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
chevron_left
volume_up
chevron_left
  • play_arrow

    AmicaFm The Way Of Your Life!

News

Tinturia lo sbarco in Italia

today03/04/2008 6

Background
share close

Tinturia (nel dialetto siciliano rappresentano le monellerie di bambini svegli e discoli “tinti”) nascono a Raffadali (Ag). In Sicilia sono famosissimi per la loro musica “sbrong”, una fusione eterogenea di pop, rock, ska, funk, rap e reggae. La band “sbarca” in Italia col quinto album “Di mare e d’amuri” con 10 tracce inedite in italiano e in siciliano e una cover di Modugno “Lu pisci spada”. Tgcom ha incontrato il frontman Lello Analfino. “Abbiamo scelto Lu Pisci Spada di Domenico Modugno perché è una stupenda canzone d’amore – spiega Lello -. Un sentimento passionale, forte e vissuto allo stremo come solo noi siciliani possiamo fare”. Tra gli ospiti del disco c’è anche l’attore Paolo Hendel: “Ci siamo conosciuti in occasione del nostro tour Io sto qui: la Sicilia è il mio futuro. Ed è diventato il nostro padrino putativo. Gli abbiamo fatto ascoltare Dimmi che per me c’è il meglio ed ha accettato di partecipare. Anche se confesso che mi sarebbe piaciuto coinvolgere tutti gli artisti che parteciparono a quel tour dai Negramaro a Irene Grandi e Max Gazzè. Ma alla fine mi sono accorto che riuscire a coinvolgerli è molto più difficile di quanto pensavo”. C’è anche Fiorello che ha contribuito a far conoscere i Tinturia oltre i confini siciliani: “Gli è piaciuta la nostra canzone Stunz e l’ha fatta diventare un tormentone della sua trasmissione radiofonica Viva Radio Due”. Il disco “Di mare e d’amuri” rappresenta un “nuovo inizio” per la band che in Sicilia è molto nota, meno in Italia. “Non abbiamo intenzione di lasciare la nostra terra – dice Lello -. La nostra musica nasce proprio qui, ci piacerebbe solo che la si ascoltasse anche in tutta Italia”. Chissà se Lello e gli altri componenti della band hanno intenzione di sbarcare sul palco del Festival di Sanremo. Di certo il frontman è stato avvistato durante le notti sanremesi in qualche locale: “Volevamo andare a vedere una delle serate del Festival, ma non abbiamo trovato biglietti. Tra l’altro costavano veramente tanto. Così siamo stati ospitati da alcune radio tra cui Kiss Kiss dove ci hanno accolti a braccia aperte. Di notte vagavo da un locale all’altro dove mi offrivano da bere…Forse troppo tanto che poi mi dovevano riportare a casa di peso…”. Infine una curiosità. Tra i brani inediti dell’album c’è “Sudo” dove Lello sostiene che “il grande problema di un giovane di oggi è appunto il sudore”. Dopo un nostro iniziale stupore il cantautore specifica: “Io, ad esempio, sono una persona che suda moltissimo, specialmente nelle ascelle. Credo sia per il nervosismo. Ma forse c’è un po’ troppa gente ansiosa col desiderio di farcela e la voglia di arrivare… così si è sempre in movimento e si suda”. Parola di Tinturia. La band (oltre a Lello è composta da Angelo Spataro, Lino Costa, Luciano Favara, Giampiero Risico, Mario Vasile, Mimmo Cacciatore) è in tour ad aprile il 2 a Firenze (Viper Theatre), il 3 a Treviso (Zion Rock Club), il 4 a Pavia (Thunder Road), il 10 a Roma (Alpheus), l’11 a Napoli e ancora il 12 a Bari (Chiascia) e il 13 a Frosinone (Cantina Mediterraneo). Per info www.milanoconcerti.net TGCOM.IT

Written by: admin

Rate it

Previous post


0%