play_arrow

keyboard_arrow_right

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
chevron_left
volume_up
chevron_left
  • play_arrow

    AmicaFm The Way Of Your Life!

News

GALLIANI CHIAMERA’ COLLINA? FACCIA PURE (Di Aldo Bondì)

today28/09/2007 2

Background
share close

Che Rino Foschi convocasse una conferenza stampa per esternare tutto il suo disappunto, francamente non me lo aspettavo, ma che fosse opportuno farlo, quello si. Ha ragione il buon Rino, è da 2 giorni che la carta stampata e alcune tv non fanno altro che parlare della “mano” di Amauri, (qualcuno forse avrebbe bisogno di una visita dall’oculista o meglio forse le loro tv hanno delle telecamere particolari, dunque certe cose le vedono soltanto loro). Dunque che mercoledi scorso il Milan avesse perso immeritatamente e che avesse giocato meglio del Palermo questo è fuori discussione perchè corrisponde alla verità e sarebbe disonesto non ammeterlo, che poi Adriano Galliani abbia fatto di tutto per fare aumentare i suoi estimatori qui a Palermo, (ovviamente lo dico con un pò di retorica) è anche vero. il Dott Galliani a fine partita ha detto testualmente che la rete di Diana andava annullata perchè Amauri in precedenza aveva stoppato con la mano e che avrebbe chiesto spiegazioni al designatore Collina. Ora che Galliani dica la sua in merito all’episodio e che lo giudichi in maniera fallosa mi può anche stare bene, quello che non accetto e che dopo si usino dei toni piuttosto pesanti, come se il Palermo avesse avuto chissà quali favori e il Milan chissà quali torti. Vorrei ricordare al Dott.Galliani che forse soffre di amnisie che non più di 7 mesi fa (era il 28 Febbraio del 2007) a Palermo si disputò Palermo Milan e che il quell’occasione il Signor Trefoloni diede un calcio di rigore inesistente al Milan per un tuffo di Gilardino in area, che in quel caso scambiò l’area rosanero per la piscina di casa sua. Tutte le moviole documentarono la palese simulazione, ma a Gila non venne data una giornata di squalifica (la famosa prova tv la si invoca ad uso e consumo delle proprie necessità e convenienze) Ma non è finita, tutti ricorderete che nella ripresa di quella famosa partita che fini 0-0, per fortuna Kakà sbagliò il rigore procurato dal “Tuffatore”, dicevo tutti ricordere il fallo di Favalli su Di Michele in area di rigore del Milan, solo l’arbitro non lo vide. Ora io non voglio fare polemica, non voglio ricordare le cose passate, ma mi chiedo come mai in quella circostanza il Dott.Galliani non invocò l’intervento del designatore arbitrale. Che strano il Calcio. Qui adesso tutti crocifiggono Amauri, ma siami seri, abbiamo rivisto centinaia di volte quell’episodio ed è veramente difficile stabilire se ha stoppato la palla con la spalla (scusate il gioco di parole) o con la parte superiore del braccio.Per carità se Farina avesse fischiato il fallo contro il Palermo non avremmo gridato allo scandalo, cosi come non mi sembra si possa gridare allo scandalo se Farina ha fatto proseguire. Poi se Diana fosse in forigioco o meno, bhe lascio a voi la sentenza…… Sta di fatto che si è parlato di mano, (Qualcuno, adesso sinceramente, ha visto in azione la mano sinistra di Amauri?) Diana forse non era in linea con la palla? Bhe, capisco che la sconfitta brucia per il modo con il quale è maturata, ma da qui ad arrampicarsi sugli specchi…Un capitolo a parte meritano le Tv, soprattutto una in particolare” Italia 1″ e la sua trasmissione Controcampo. Mercoledi sera ho visto qualcosa di veramente imbarazzante, nel giudicare gli episodi incriminati.Che il Palermo dia fastidio è risaputo e il Palermo a certi livelli da veramente fastido. Ma che si potesse arrivare ad una faziosità tale…..Tutto comunque ha una logica, in Italia è cosi. Due anni fa il Palermo a Genova contro la Samp perse una partita per un episodio molto meno grave di questo, ricorderete il famoso fallo di mano di Grosso su Flachi in zona Cesarini.Quella partita decretò di fatto la fine dei sogni di qualficazione in Champions.I media non diedero tutta questa attenzione, chissà perchè.Il Milan è una grande squadra e non ha certo bisogno di queste cose per giustificare una sconfitta immeritata ma che ci può stare. In Conclusione dico al Signor Gallian: vuole rivolgersi al designatore Collina? Bene che lo faccia pure, ma per una volta nella sua vita sia coerente e quindi lo faccia sempre, sia quando ci sono i torti sia quando ci sono i favori arbitrali…..sarei davvero curioso di vedere quante volte lo interpellerebbe….e giacchè lo chiamerà si faccia dare un interpretazione delle “sviste Pro Milan” della gara Palermo Milan 0-0 del 28/02/2007. Ai giornalisti di controcampo dico solo una cosa: Continuate cosi, poi non vi lamentate quando aumenta la violenza e il divario tra il Nord e Sud. Ogni tanto ricordate che nel nostro mestiere c’è anche una deontologia alla quale forse e dico forse la nostra coscienza ogni tanto dovrebbe dare ascolto. Il Direttore di Amica Fm, Aldo Bondì

Written by: admin

Rate it

Previous post


0%