play_arrow

keyboard_arrow_right

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
chevron_left
volume_up
chevron_left
  • play_arrow

    AmicaFm The Way Of Your Life!

News

DA LUNEDI TORNA STRISCIA LA NOTIZIA

today22/09/2007 10

Background
share close

Milano, 21 settembre 2007 – Secondo giro di boa per ‘Striscia la notizia’ il famosissimo tiggì satirico targato Antonio Ricci. Vent’anni di servizi al cittadino, scoop, sberleffi, satira, conduttori, veline, tapiri. Vent’anni di Ricci. Vent’anni che stanno scritti solo nella memoria, solo nella storia della televisione e non certo sui volti dei protagonisti. Perchè quello che molti chiamano “il genio della televisione”, a parte il capello bianco che tradisce il tempo vissuto, non dà certo segni di stanchezza.

Tutt’altro: Antonio Ricci è pronto. Pronto come Ezio Greggio, un altro che sembra non stancarsi mai, tanto che a pochi giorni dall’inizio della nuova stagione si fa trovare in collegamento sul set di un film di Pupi Avati, anzichè sedere in studio a chiacchierare con i gionalisti delle novità di “Striscia”. Pronto anche l’altro: una delle ‘spalle’ più progoniste della tv, Enzo Iacchetti, che si diverte come un bambino e giura che lì, seduto alla scrivania calpestabile e calpestata del tg, “sembra di essere a scuola”. Ricomincia da qui “Striscia”, da dove aveva cominciato vent’anni fa e continuato, imperterrita, fino all’ultima stagione. Non per nulla quest’anno sarà la “Voce della persistenza”.

Bisognerebbere aggiungere ‘della perseveranza’ a considerare quel particolare impegno a non mollare il bersaglio, a strigere nodi per ricordare, per tornare a batter cassa alla negligenza. E, appunto, da qui riparte. Lunedì 24, all’ora che ogni italiano conosce, a ripescare l’inossidabile inerzia di certi soggetti già bacchettati: Policlinico Umberto I, Roma, una situazione tristemente immutata. Sarà il primo servizio della ventesima edizione.

Qua e la ricompariranno le veline: confermate Thais Wiggers e Melissa Satta. Per loro forse l’ultimo anno perchè la prossima estate “Cultura Moderna” lascerà il passo a “Veline”, il casting-spettacolo che raccoglie i sogni di non si sa quante italiane. Ci sarà anche il Gabibbo, con la sua linea si soccorso ‘SOS Gabibbo’. Ci saranno gli inviati, di più in quantità, per raggiungere in modo capillare il territorio. Ci sarà Ballantini, che dal cassetto delle meraviglie a già pronta da tirare fuori quella che Ricci chiama “la trota salmonata”, ossia Vittoria Brambilla.

Insomma, “Stricia la notizia” continua. Continuerà ad essere sulla strada, tra la gente, continuerà, dice il regista Antonio Ricci “a dimostrare che i tg nazionali non sono altro che varietà”, e continuerà “a dare fastidio, per quello che dice e per lo spazio che occupa”. Secondo giro di boa: in tv nessuna celebrazione, ma alla Triennale di Milano ci si sta preparande per festeggiare quelo che molti sondaggi hanno più volte eletto come “il telegiornale più credibile per gli italiani”.

ILGIORNO.IT

Written by: admin

Rate it

Previous post


0%