play_arrow

keyboard_arrow_right

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
chevron_left
volume_up
chevron_left
  • play_arrow

    AmicaFm The Way Of Your Life!

News

LA FERRARI SUPERIORE ALLA MECLAREN, VINCE A SILVERSTONE

today08/07/2007 1

Background
share close

SILVERSTONE (Inghilterra), 8 luglio 2007 – Kimi Raikkonen ci ha preso gusto. Dopo il trionfo di Magny-Cours il finlandese si è ripetuto oggi a Silverstone vincendo il GP di Gran Bretagna e rilanciando una volta di più la Ferrari all’inseguimento della McLaren, oggi piegata con Fernando Alonso secondo e Lewis Hamilton terzo (nono podio consecutivo per l’inglese). L’unico neo della giornata ferrarista è il quinto posto di Felipe Massa. Il brasiliano, che era quarto in griglia, avrebbe potuto tranquillamente vincere se la sua F2007 non si fosse ammutolita a pochi istanti dal via. E’ così dovuto scattare dai box e la sensazionale rimonta che lo ha portato dietro a Robert Kubica non fa altro che aumentare i rimpianti.
PERFEZIONE – In compenso Raikkonen è stato superbo, e con lui il muretto della rossa. La gara si è infatti decisa grazie a un perfetto mix tra guida aggressiva nella prima fase e strategia azzeccata nella seconda. Al via Hamilton è scattato bene e Kimi è stato bravo a stargli dietro malgrado fosse più leggero, merito di un’ottima guida e di una Ferrari perfettamente messa a punto. Poi dopo il primo pit-stop Raikkonen è stato freddo e non si è perso d’animo malgrado Alonso, rientrato ai box qualche giro dopo, gli fosse ripartito davanti come un avvoltoio.
LEWIS SBAGLIA – Quello è stato il momento clou. Alonso ha infatti guadagnato 5”4 su Kimi che però è rientrato per la seconda sosta cinque giri dopo, uscendo in testa per chiudere vittorioso la gara. Bellissimo il duello tra i due nella fase centrale: la sfida a colpi di giri veloci ha premiato la Ferrari. E ha spento le ambizioni di Hamilton, la cui strategia per una prima parte di gara più veloce non ha pagato. Lewis ha comunque migliorato il record assoluto di podi consecutivi all’esordio e conservato la testa del Mondiale. Per lui oggi (almeno sappiamo che è umano e sbaglia anche lui) attimi di paura al primo pit-stop quando è scattato un attimo prima che il meccanico gli desse l’ok.
GIOCHI APERTI – Per fortuna si è fermato subito e non ci sono stati danni. A punti sono andati anche Heidfeld, sesto, e le due Renault di Kovalainen e Fisichella. Al giro di boa del Mondiale i giochi sono più aperti che mai. Di sicuro si è visto che tra McLaren, Ferrari e tutte le altre c’è un abisso tecnico incolmabile. Tutto si giocherà sul filo delle strategie e delle piccole migliorie gara per gara, col caso Stepney incombente a dare ulteriore incertezza prima che la Fia si pronunci. Prossima gara al Nurburgring il 22 luglio.

Written by: admin

Rate it

Previous post


0%