play_arrow

keyboard_arrow_right

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
chevron_left
volume_up
chevron_left
  • play_arrow

    AmicaFm The Way Of Your Life!

News

CORINI SE NE VA!!!!

today08/06/2007 1

Background
share close

PALERMO – Va via a testa alta, come un capitano che si rispetti. Eugenio Corini lascia il Palermo dopo due settimane in cui il suo futuro era rimasto in bilico. Il “Genio”, indiscusso protagonista di un film in rosa e nero durato quattro anni, esce di scena con gli occhi lucidi di chi ha creduto davvero nel progetto del presidente Maurizio Zamparini. In una conferenza stampa, da lui stesso convocata, spiega le ragioni dell’addio.

“Volevo essere considerato un punto di riferimento per questa squadra – dice Corini – Ma negli ultimi due anni e in modo particolare nell’ultima stagione non ho più sentito quella fiducia che mi avrebbe trattenuto qui e questo lo dimostra anche il fatto che, pur avendo dato la mia disponibilità a rinnovare il contratto per un altro anno, non abbia ancora ricevuto notizie dalla società”.

Zamparini aveva proposto il rinnovo a Corini il venerdì precedente all’ultima giornata di campionato contro l’Udinese. “Ho parlato subito con il presidente – continua l’ex capitano rosanero – spiegandogli la mia situazione personale. I miei figli vivono a Verona e mi sarebbe piacuito giocare in una squadra più vicina a loro. Ho chiesto ai dirigenti di aspettare fino al mercoledì successivo, quando mi sarei incontrato con i responsabili del Parma e giovedì ho detto al direttore sportivo Rino Foschi che avevo preso la decisione di rimanere a Palermo. Da allora non ho più avuto risposte dalla società se non attraverso la stampa”.

Corini non riesce a mandare giù le dichiarazioni di Zamparini degli ultimi giorni e il silenzio del Palermo. “Speravo che la società mi offrisse qualcosa in più oltre al semplice rinnovo da giocatore, ma purtroppo non me ne è stata data la possibilità – prosegue – Speravo si potesse creare un senso d’appartenenza, ma così mi hanno fatto capire che non puntavano su di me. Mi sarebbe piaciuto diventare qualcosa di importante. Magari rimanere anche dopo avere appeso le scarpette al chiodo. Io mi sono davvero innamorato di Palermo. Qui mi sono sentito a casa anche se sono di Brescia”.

Il capitano, osannato dal Barbera per quattro anni fatti di delusioni ma soprattutto di successi, è entrato a far parte del cuore dei tifosi. “L’affetto con il pubblico è reciproco – dice – Ho sposato questa causa con tutto me stesso, adesso che manca il presupposto della fiducia il mio compito è finito. Mi immaginavo la mia ultima partita a Palermo come una festa con tutto lo stadio che mi è sempre stato vicino e mi ha amato. Ci tenevo tantissimo a continuare a costruire qualcosa d’importante con questa società, ma purtroppo non è stato così. Spero di potere tornare qui da allenatore”.

L’addio di Corini non ha scosso il patron Zamparini, che non ha digerito la settimana di riflessione imposta dal giocatore.”Ho tanta stima e affetto per Corini – dice Zamparini, subito dopo aver appreso la notizia – ma è un giocatore di 37 anni e non rappresenta il futuro del Palermo. Sono convinto però che Corini possa fare ancora due stagioni ad alto livello in altre società”.
LA SICILIA.IT
FOTO STADIONEWS.IT

Written by: admin

Rate it

Previous post


0%