play_arrow

keyboard_arrow_right

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
chevron_left
volume_up
chevron_left
  • play_arrow

    AmicaFm The Way Of Your Life!

News

INTER CAMPIONE D’ITALIA!

today23/04/2007

Background
share close

L’Inter vince la partita con il Siena e, quel che più conta, lo scudetto. La Roma infatti ha perso per 2-1 a Bergamo con l’Atalanta, regalando ai nerazzurri matematicamente il titolo di campioni d’Italia 2006-2007. Può cosi esplodere la gioia dei dirigenti e dei tifosi nerazzurri.

I pareri dei lettori

SCUDETTO NERAZZURRO – Si tratta del quindicesimo scudetto per i nerazzurri, che avevano dovuto rimandare di una giornata la festa per la sconfitta casalinga per 3-1 nello scorso turno ad opera proprio della Roma.
L’Inter, che ha vinto lo scudetto con cinque giornate di anticipo sulla fine del campionato, ha eguagliato il record del «Grande» Torino 1947/48 e della Fiorentina 1955/56 per il titolo «più veloce».
LA GARA – Il titolo di campione d’Italia arriva dopo la vittoria per 2-1 di Siena che ha un unico protagonista: Marco Materazzi. Il difensore, unico italiano in campo a Siena nella formazione nerazzurra, firma infatti i 2 gol che valgono il successo tricolore sul campo del Siena. Dopo quello vinto nella torrida estate 2006 di calciopoli, ecco il bis al termine di una cavalcata senza rivali. Il timbro arriva a Siena, dopo 90′ concreti e senza fronzoli. L’Inter non ripete l’errore commesso nelle ultime due partite. Con Palermo e Roma il primo tempo nerazzurro è stato morbidò, a Siena le cose vanno in modo diverso. Il più in palla, in apertura, è Ibrahimovic. Lo svedese corre, dribbla e prova a inventare per Cruz. Il Siena sta attendo a non prenderle e provvede a chiudere tutti gli spazi. La strategia vacilla al 17′, quando Manninger respinge un colpo di testa di Cordoba, e salta in aria pochi secondo più tardi. La mischia nata da un corner viene risolta da Materazzi: palla in rete e 1-0 per l’Inter al 18′. Lo scudetto è vicino, ad un passo. E invece si riallontana subito. Passano 3′ e il Siena pareggia. La difesa nerazzurra sta a guardare il pallone che balla da una parte all’altra dell’area, fino a quando Negro lo mette alle spalle di Julio Cesar con un colpo di testa: 1-1 al 21′.
Il primo tempo termina sull’1-1. Nella ripresa decisivo ancora Materazzi, che segna il secondo gol, quello della vittoria, su rigore. Retropassaggio sbagliato della difesa del Siena, Manninger travolge Cruz e l’arbitro fischia il calcio di rigore. Materazzi va sul dischetto segna una prima volta, poi l’arbitro fa ripetere. Materazzi segna ancora. E’ il gol dello scudetto, anche perchè da Bergamo giunge la notizia che l’Atalanta ha battuto la Roma per 2-1.

LE ALTRE PARTITE – Questi i risultati degli altri incontri: Milan-Cagliari 3-1 (giocata sabato), Atalanta-Roma 1-2, Lazio Fiorentina 0-1, Chievo-Livorno 2-1, Empoli-Torino 0-0, Reggina-Udinese 1-1, Sampdoria-Messina 3-1. Nel posticipo il Parma ha vinto a Palermo 4-3. Catania-Ascoli è stata rinviata al 2 maggio dopo la decisione del Tar di Catania.
CORRIERE.IT

Written by: admin

Rate it

Previous post


0%