play_arrow

keyboard_arrow_right

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
chevron_left
volume_up
chevron_left
  • play_arrow

    AmicaFm The Way Of Your Life!

News

QUANTI AYROLDI ANCORA DOBBIAMO SOPPORTARE? VERGOGNA!!

today05/03/2007 1

Background
share close

Ero venuto per dire tante cose, ma in realtà c’è poco da dire perché le immagini parlano da sole”. È un Rino Foschi molto dispiaciuto ed amareggiato quello che si presenta ai microfoni della trasmissione di Italia 1 “Domenica Stadio” al termine del derby perso contro il Messina. “Quando sono uscito dal campo all’intervallo, nel tunnel degli spogliatoi c’è stata bagarre tra i giocatori, perché il gol sembrava in fuorigioco e c’era un rigore su Di Michele. Io ero andato lì a tentare di dividere i giocatori, ma l’arbitro mi guardava a distanza e rideva. Io gli ho detto che c’era poco da ridere e lui non mi ha permesso di rientrare in campo nel secondo tempo. Mi dispiace molto per quello che è successo, è stata sicuramente una partita condizionata da due rigori non concessi e da un gol in fuorigioco, quindi credo che ci si possa anche dispiacere. Non so che cosa scriverà l’arbitro nel referto, ma questo è il nostro lavoro e credo sia assurdo che non si possa né fare né dire più niente. Per un po’ di volte recentemente ho subìto, ma quando è troppo, è troppo. Per centrare un obiettivo importante come la Champions tutte le componenti, anche quelle del sistema calcio, devono andare per il verso giusto, altrimenti quei piazzamenti andranno a società più blasonate. Oggi stavamo giocando una grande partita, non trovavamo il gol, ma avevamo colpito tre legni. Secondo me in questo periodo stiamo facendo bene, il Palermo non poteva continuare a tenere il ritmo dell’andata, ma sicuramente non siamo una squadra in crisi”.

Written by: admin

Rate it

Previous post


0%